Notizie

     

01.10.2011





Articolo CdT
Commento




Aerei militari nel mirino di Levrat

Alla fine della prima guerra mondiale il Partito Socialista Svizzero venne infiltrato da elementi bolscevichi che progettarono una rivoluzione comunista come quella in atto in Russia. Il piano fallì grazie all'esercito e ad unità di civili armati che lo affiancarono nel mantenere il controllo dell'ordine pubblico. Pochi furono i morti, inimmaginabile l'orrore risparmiato al Paese. Da allora i Socialisti, tormentati dal ricordo della rivoluzione fallita, non hanno mai abbandonato l'idea di smantellare l'esercito, con l'eccezione del periodo di assedio nazi-fascista dal 1940 al 1945